Mercoledì, 16 Ottobre, 2019
Voi Siete Qui : Home La nostra Storia

Curriculum dei Piccoli Romei di San Michele Arcangelo

L’Associazione San Michele Arcangelo - nata a Stroncone nel 1998 per contribuire allo studio del canto sacro e della liturgia di cui fa pate - ha voluto costituire al fianco del proprio coro professionistico di Canto Gregoriano - l’Ensemble San Michele Arcangelo - il coro dei “Piccoli Romei di San Michele Arcangelo”.
Il loro nome fa riferimento ai pellegrini che nel Medioevo si incamminavano verso Roma - i Romei - avendo nel cuore un’immagine forse non raggiungibile su questa terra, ma per la quale valeva in ogni caso la pena di mettersi in cammino.
Primo preparatore vocale e direttore del coro è stato il Maestro Colin Baldy, per undici anni preparatore vocale del coro del New College di Oxford, che nel 2000 era stato docente di Vocalità infantile del Corso di Formazione professionale per Direttore di Coro di Musica Sacra finanziato alla nostra associazione dalla Provincia di Terni, con fondi Comunitari.
Oltre a brani del repertorio classico (J.S. Bach, J. Brahms, D. Fauré, J. Haydn,…) il coro dei “Piccoli Romei” si è  subito dedicato al repertorio di nostro maggior interesse: Laude medievali umbre, canti Gregoriani, brani sacri di altre religioni, che abbiamo proposto come un nostro piccolo gesto a favore del Dialogo e della comprensione fra le diverse religioni.


I Piccoli Romei in concerto a Foligno per la CaRiFol il 19 dicembre 2007 - in primo piano da sinistra: Gabriele Russo e Patrizia Bovi (Ensemble Micrologus), Annina Bianchini (solista dei Piccoli Romei), Simone Sorini (Ensemble Bella Gerit e Diapsalmata), Enea Sorini (Bella Gerit e Laus Veris)  - Foto Sergio Fortini

L’obiettivo dei Piccoli Romei è quello di tornare ad eseguire con voci bianche tutti quei repertori - in particolar modo medievali - in cui originariamente era richiesta la partecipazione delle voci bianche.
Hanno in repertorio molti brani di Canto Gregoriano, come dei repertori liturgici cristiani paralleli e successivi - Ambrosiano, Beneventano, Romano-Antico, Bizantino, Canto Frattoconductus a due/tre voci, e inoltre Laude medievali, canti del  Llibre Vermell di Monserrat e altri canti medievali sacri e profani (fra gli altri dalle Cantigas de Santa Maria e dai Carmina Burana) nei quali si accompagnano anche con alcuni strumenti medievali. Infine, hanno in repertorio canti dei repertori sacri di altre religioni, brani di autori classici, canzoni leggere e jazz.
Hanno partecipato ad esibizioni e concerti di notevole prestigio, sia con importanti gruppi di Musica Medievale, che per composizioni moderne.

Hanno animato la Messa liturgica in Gregoriano prima presso la Cattedrale di Santa Maria e poi per un anno a San Pietro di Terni; per alcune occasioni a Santa Maria di Preci; e hanno partecipato il 23 maggio 2006 alla solenne Messa Pontificale per sant’Eutizio con gli originali canti gregoriani ricostruiti dai manoscritti redatti nell'abbazia.
Svolgono infine una costante attività promozionale nelle scuole. Si sono esibiti in costume medievale o tradizionale per gruppi di turisti o in manifestazioni di diffusione del turismo umbro.

   

I Piccoli Romei hanno partecipato all’incisione del doppio CD Graeco-Latina Musica, donato il 20 ottobre al Patriarca Ecumenico Bartolomeo I; sono stati protagonisti dell’incisione del CD Ad te levavi; hanno inciso l'intero CD De Euharistia - Canti Eucaristici d'Occidente e d'Oriente - allegato al volume di Inni sacri di Cristina di Gesù Crocifisso, donato a Sua Santità Benedetto XVI.










A sinistra: Sua Santità Bartolomeo I, dopo aver ricevuto il CD Graeco-Latina Musica, si intrattiene con Mauro Agosto e la sua famiglia: Da sinistra: Mauro Agosto, Nikolaos Mengos, SS. Bartolomeo I, la Signora Agosto e la loro figlia.

Sotto: Mauro Agosto e un gruppo di Piccoli Romei in occasione della presentazione del CD Graeco-Latina Musica nell'abbazia di Sant'Eutizio.





Per l’attività prestata presso la Chiesa di San Pietro di Terni nel 2005-06, il coro dei Piccoli Romei ha ricevuto la seguente speciale Benedizione da parte di Sua Santità Benedetto XVI:

Il Papa… desidera esprimere il Suo apprezzamento per la bella e preziosa iniziativa che valorizza nella Liturgia eucaristica il canto gregoriano, antico e grande patrimonio musicale della Chiesa… incoraggia a proseguire con generosità ed entusiasmo nell’impegno intrapreso, … e, mentre invoca la protezione celeste della Vergine Maria e di santa Cecilia, in pegno di grazia, di gioia e di speranza, è lieto di inviare a ciascuno … la Sua speciale Benedizione